fbpx

Combattere le fake news su Facebook: in arrivo una nuova funzionalità

Seguendo l’ombra di Twitter, anche il team di Zuckerberg sta escogitando modi per combattere le fake news su Facebook. L’ultima trovata riguarda la lettura degli articoli prima di ricondividerli.

Infatti, uno dei modi in cui si sviluppa la viralità delle fake news è proprio che contengono titoli shoccanti che la gente è portata a condividere senza aprire realmente l’articolo e leggerlo. L’obiettivo di Facebook è dunque quello di disincentivare questo comportamento.

In cosa consiste la nuova funzionalità per combattere le Fake news su Facebook?

La piattaforma sta testando una funzionalità identica a quella di Twitter che prevede l’apertura di una scheda che, quando stai per condividere (cliccare lo share button) un articolo ti ricorda che “stai per condividere un pezzo senza averlo letto” e ti invita per tanto a cliccare tu stesso per leggere la pagina oppure a continuare con la condivisione.

combattere le fake news su facebook

In pratica, come puoi vedere dall’immagine qui sopra, se tenti di condividere un articolo che ti appare scorrendo la tua timeline di Facebook senza averlo letto, il sistema ti ricorderà che dovresti proprio aprirlo e leggerlo.

Tralasciando per un micro secondo la questione delle fake news, questo strumento potrebbe portare all’aumento del traffico generato appunto dal social verso il nostro blog o sito. In questo modo incentiverà la produzione di contenuti originali da parte dei content writers. Quindi uno strumento che ai nostri occhi ha una doppia valenza: combattere la diffusione delle fake news e aumentare l’engagement reale nei confronti dei contenuti derivanti dal nostro piano editoriale!

La lotta alle fake news sui social media è ormai un tema caldo da anni, ma purtroppo sempre troppo presente.

Funzionerà questo sistema?

Difficile a dirsi e dipenderà dal comportamento degli utenti e dalla loro voglia di conoscenza e consapevolezza nei confronti di ciò che vogliono condividere. Del resto, considerando che i social nascono proprio per il puro piacere dello svago tra amici, non ci si deve meravigliare se le persone hanno poca voglia di leggere gli articoli.
Detto questo, però, ascoltare questo nuovo suggerimeto di Facebook, ci potrebbe evitare polemiche sterili, figuracce e la diffuzione di fake news 😉

La funzionalità per adesso non è ancora disponibile per tutti, infatti la stanno testando in forma ristretta prima di lanciarla a tutti gli utenti. A seguito di questi primi test si è scoperto che le persone finivano con l’aprire i link con una differenza del 40% in più rispetto a prima. E che alla fine, dopo averli letti, in parte finivano per non condividerli.

Alessandra Renai

Alessandra Renai

Ciao mi chiamo Alessandra e sono una Social & Marketing Strategist. Facebook addicted per natura, sono appassionata di tutte le novità che il web e i social ci propongono e non vedo l'ora di condividerle con voi.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sfoglia le categorie

Condividi 6Magazine

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Vuoi rimettere mano alla tua comunicazione?